Museo della memoria – Sicilia 1943

Sicilia | Modica (RG)

campagna d'Italia

Il Luogo e le Vicende

Modica è un comune a sud-est di Ragusa, ed è stato a lungo il centro amministrativo dell’intera provincia.

Tra le provincie di Ragusa, Siracusa e Caltanissetta avvenne lo sbarco alleato in Sicilia nel luglio 1943.

Il 10 luglio, infatti, le truppe americane, canadesi ed inglesi sbarcarono nella Sicilia orientale rispettivamente nei pressi di Gela e Scoglitti e presso le coste di Pachino e Portopalo di Capopassero.

Deciso dopo lunghe discussioni tra statunitensi e britannici, lo sbarco in Sicilia determinò l’apertura di un fronte nell’Europa continentale. L’Italia fu scelta come testa di sbarco in Europa in quanto ritenuta, a ragione, parte più debole dell’Asse. “Husky” – questo il nome in codice dell’operazione – rappresentò anche la prima tappa di un più ampio piano strategico che avrebbe compreso altri sbarchi sul territorio italiano: a Reggio Calabria, il 3 settembre, con l’operazione Baytown; a Salerno, il 9 settembre 1943, con l’operazione Avalanche; ad Anzio-Nettuno, il 22 gennaio 1944, con l’operazione Shingle, e sarebbe culminato nella grande operazione Overlord, lo sbarco in Normandia del giugno 1944.

Lo sbarco in Sicilia segnò, per gli Alleati, l’inizio della campagna d’Italia, che fin da subito si sarebbe rivelata più complessa e lunga di ciò che gli anglo-americani avevano preventivato. Difatti, se, in linea generale, gli italiani – ai quali la roboante propaganda di regime aveva ordinato di congelare gli Alleati sul “bagnasciuga” (correttamente: battigia) – non riuscirono a opporsi in modo efficace, la resistenza, e soprattutto la ritirata tedesca furono un successo totale. I reparti del generale Hans-Valentin Hube riuscirono infatti a lasciare l’isola in maniera compatta e senza subire perdite rilevanti, ma anzi infliggendole al nemico. La popolazione siciliana, invece, ebbe modo di rendersi conto di quanto il territorio nazionale fosse diventato una linea principale del fronte, una consapevolezza che sarebbe presto stata propria dei civili dei territori continentali.

La Memoria

Il museo è collocato in un’abitazione privata, e nasce per iniziativa di due collezionisti attivi anche nell’ambito delle rievocazioni (reenactment). L’obiettivo dichiarato dei due collezionisti è quello di offrire un luogo atto al “recupero” della memoria storica che, a loro parere, non va consegnata “tout court alla storiografia” ma messa a disposizione di ogni cittadino.

Organizzato con criteri collezionistici e non di riflessione critica sulla storia, non avrebbe dovuto – a stretta logica – essere presente in questa rassegna. Tuttavia, lo si ospita in omaggio alla origine lontana (primi anni ’70 del XX secolo) e alla complessità delle raccolte. La comunicazione propriamente storica è affidata alle illustrazioni da parte degli accompagnatori e a materiali cartacei diffusi nelle visite.

L’esposizione è costituita da una serie di raccolte esposte secondo la logica e lo stile collezionistico in successione di generi. Divise – da quelle di combattimento alle alte uniformi – e rispettivi copricapo, alternate a quadri con bandiere, fotografie di personaggi, diplomi e riconoscimenti, bardelle, fiamme e alamari, con una sezione dedicata anche alla Grande Guerra. Il Museo possiede anche collezioni di medaglie e tesserini ed un’altra dedicata alla posta militare. Né è trascurato il modellismo, con soldatini, automezzi e aerei. Sono esposti anche in originale una cucina da campo, alcune motociclette e un carro da trasporto militare. Altre collezioni, non esposte, ma visibili su richiesta, riguardano molteplici aspetti della guerra in Sicilia e ai luoghi dove essa fu maggiormente combattuta.

I Servizi

Ingresso su prenotazione
Visite guidate
Sito web

Recapiti

  Via Sorda Sampieri 46/d - Modica (RG)
3395084444 Andrea Blefari
3381012125 Antonino Montalto

Proprietà e gestione

Andrea Blefari e Antonio Montalto

Bibliografia orientativa

  G. Bartolone, Le altre stragi. Le stragi alleate e tedesche nella Sicilia del 1943-1944, Tipografia Aiello & Provenzano, Bagheria 2005.
  E. Costanzo, Sicilia 1943. Breve storia dello sbarco alleato, Le Nove Muse, Catania 2003.
  Foreign Office, Sicily zone handbook. 1943. Il manuale britannico per le forze d'occupazione in Sicilia , a cura di R. Mangiameli, S. Sciascia, Caltanissetta 1994.
  R. Mangiameli, L’invasione della Sicilia e la crisi del vecchio regime, http://www.italia-liberazione.it/portalenuovo/60moliberazione/PAGINE/REL_20.HTM
  R. Mangiameli, Le stragi americane e tedesche in Sicilia nel 1943, «Polosud», n. 2, 2012;
  M. Patti, La Sicilia e gli alleati. Il Sud tra occupazione e Liberazione, Donzelli, Roma 2013.